martedì 10 ottobre 2017

MANUTENZIONE ANNUALE DEL GIARDINO DELLA MEMORIA DEL SISMA DI LUCOLI -14 OTTOBRE 2017.



"Abbiamo bisogno di contadini, di poeti, gente che sa fare il pane, che ama gli alberi e riconosce il vento" - Franco Arminio.

I soci di NoiXLucoli hanno sempre creduto in un nuovo "umanesimo" tra le persone, dal momento in cui si sono associati dopo il terremoto del 2009. 
Abbiamo creduto che potevamo cominciare da Lucoli.  Con il Giardino della Memoria, dedicato a chi non c'è più, abbiamo voluto tornare un poco all’arcaico superando la cultura del denaro (abbiamo sempre e solo donato), la cultura dell'interesse egoistico e del sospetto (se lo fanno si vede che ci guadagnano) la cultura della criticismo a sé stante, la cultura in sé per come è diventata. 

Siamo andati avanti per sette anni con l'aiuto di poche persone ma non ci siamo mai arresi. Le difficoltà? Moltissime e anche tanta la sofferenza che nasce in chi ci crede e riceve ritorni frustranti o chiusure. 
Ma continuiamo ad essere convinti che la ricostruzione, dopo un terremoto, dovrebbe essere materiale, geografica, paesaggistica, ecologica, anche umana, ideale. Occorrerebbe "costruire" con azioni quotidiane, con pazienza, secondo un disegno lungimirante capace di dare di nuovo vita al territorio è per questo che collaboriamo con tutti secondo le nostre possibilità. 
La ricostruzione delle comunità, a partire dalle comunità che debbono unirsi e ritrovarsi.
Con noi c'è una piccola comunità di persone sempre presenti.
Quest'anno ci aiuteranno, tra gli altri, gli alpini della Sezione di Coppito dedicata a Salvatore Tosone che hanno adottato uno degli alberi del Giardino della Memoria.

I lavori saranno svariati vanno dalla riparazione della recinzione (abilmente divelta dai cinghiali),  dalla cura dei pali con il mordente, alla cura delle piante e non solo.....
I materiali saranno messi a disposizione da NoiXLucoli Onlus. Chi vorrà aggiungersi a noi porti i guanti da lavoro e qualcosa da mangiare per condividerlo insieme al momento del pranzo che faremo insieme.

Ringraziamo tutti in anticipo.
Il lavoro svolto lo scorso anno

Nessun commento:

Posta un commento