giovedì 12 gennaio 2017

IL 2017 È L’ANNO NAZIONALE DEI BORGHI ITALIANI

E’ ufficiale. Il 2017 sarà l’Anno Nazionale dei Borghi Italiani. L’Italia è un Paese davvero meraviglioso dal punto di vista storico, culturale e naturalistico. E’ necessario valorizzarlo a partire dai borghi che rischiano di essere dimenticati nonostante la loro bellezza insuperabile.

I borghi d’Italia sono un patrimonio molto importante che va conservato sia a favore della popolazione locale che di viaggiatori e turisti. Vanno tutelate le bellezze naturali, artistiche, storiche e culturali che fanno parte dei borghi italiani e che li rendono inimitabili.
La decisione di rendere il 2017 un anno dedicato ai borghi autentici d’Italia arriva direttamente dal Ministero dei Beni Culturali (MIBACT).
Il nuovo Piano Strategico per il Turismo pensato per il nostro Paese riguarderà anche i nostri borghi nella loro unicità e autenticità.
Per valorizzare i borghi italiani il Ministero punterà su sostenibilità, accessibilità e innovazione. I borghi autentici d’Italia verranno riconosciuti ancora di più come luoghi dei cammini, del turismo lento, del’autenticità e della qualità della vita.
La direttiva del Ministero vuole favorire l’organizzazione di un Forum Nazionale sui borghi turistici italiani, al di sotto dei 5000 abitanti, per individuare le buone pratiche utili per la loro valorizzazione.
A questo importante tema viene dedicata la prima settimana del Piano Editoriale comune tra i social team di Enit e delle Regioni. Con l'hashtag #ItalianVillages è infatti iniziato il racconto collettivo della bellezza di quell'Italia meno conosciuta ma autentica ed affascinante. Tutti possono partecipare con foto, racconti, video o segnalazioni sui principali social media.
L'iniziativa è la prima di una serie di azioni frutto della progettualità di quel Laboratorio Social delle Regioni voluto da Enit per dare continuità ed efficacia a iniziative di comunicazione partecipate.
I contenuti saranno tradotti e rilanciati in varie lingue dalle Sedi Estere di Enit. I Borghi, secondo la direttiva del ministro Dario Franceschini, saranno protagonisti quest'anno di un grande progetto per la promozione e valorizzazione del nostro patrimonio storico ed artistico più antico. Compito dell'Enit quello di stimolare nuovi flussi turistici, anche internazionali, alla scoperta di esperienze di vita reale e di interazione diretta con i luoghi in un contesto umano, sociale e culturale sinonimo del buon vivere, di un saper fare creativo che si apre all'esterno e diviene comunità ospitale.
L'Italia dei Borghi rientra fra le priorità del Piano Strategico Triennale di Enit che già lo scorso anno aveva firmato una Convenzione con l'Associazione "I Borghi Più Belli d'Italia" per sottolinearne il ruolo e l'importanza come chiave di crescita e sviluppo delle aree interne.
Ci vogliamo provare a descrivere Lucoli?
La Chiesa della Beata Cristina - Foto di Roberto Soldati



Nessun commento:

Posta un commento