mercoledì 27 aprile 2016

"UNA SETTIMANA NON BASTA - VIAGGIO A L'AQUILA CITTA' TERRITORIO". NEI PERCORSI DI ARCHEOCLUB L'AQUILA C'E' ANCHE LUCOLI.

ALCUNE FOTO DELLA GIORNATA
La Dottoressa Di Matteo espone la storia dell'Abbazia di San Giovanni e la sua importanza nell'aquilano


A fine giornata il laboratorio di tessitura della Dottoressa  Assunta Perilli



La visita del Giardino della Memoria del Sisma

Il benvenuto a Vado Lucoli da parte dell'Associazione Amici di San Michele Onlus

Escursione alla Chiesa di San Michele Arcangelo

le panonte


Un momento del pranzo

"UNA SETTIMANA NON BASTA - VIAGGIO A L'AQUILA CITTA' TERRITORIO" IV edizione                                                                                                            

Dal 24 aprile al 01 maggio 2016, si svolgeranno otto giorni di itinerari, incontri e laboratori attraverso il patrimonio storico-artistico e naturalistico della città di L'Aquila e del suo territorio.
In questi itinerari c'è anche Lucoli.
Il programma di quest'anno ha come tema-guida i monasteri e i conventi della città di L'Aquila e del suo contado: "Le vie dei monasteri aquilani" e "Monasteri e lavoro".
Il progetto di Archeoclub dell'Aquila, in collaborazione con l'associazionismo locale, nasce con l’intento di creare itinerari di potenziale offerta turistica con la consapevolezza che a L’Aquila e nel territorio circostante le bellezze artistiche e naturalistiche sono tali per cui una settimana non è sufficiente per apprezzarle tutte. Archeoclub L'Aquila, insieme a "NoiXLucoli Onlus", agli "Amici San Michele Onlus", alle Parrocchie di Lucoli ed a Pro Natura l'Aquila, con il patrocinio del Comune di Lucoli, propone una porzione del programma complessivo di itinerari dedicata a Lucoli.
Ogni giornata che sarà organizzata prevede un programma delle visite guidate, escursioni, conferenze, laboratori e incontri accanto a manifestazioni artistiche quali ad esempio musica, teatro o poesia. Ogni giorno sia le persone del luogo sia i turisti potranno viaggiare per incontrare arte, panorami, paesaggi, storia, musica, poesia, luoghi di grande significato storico o religioso, coniugando tutto questo con escursionismo e passeggiate all'aperto.
"Una settimana non basta" è rivolta non solo ai residenti, che possono scoprire o riscoprire le ricchezze del loro territorio, ma anche ai turisti che per uno o più giorni volessero visitare e apprezzare il comprensorio aquilano e la sua potenziale offerta.
Sabato 30 aprile 2016 è prevista la visita al territorio di Lucoli con tappe presso l'Abbazia di San Giovanni Battista e la Chiesa di San Michele Arcangelo.
L'Abbazia attualmente è cantierata per le attività di restauro e non sarà visitabile, l'illustrazione dei suoi tesori avverrà all'esterno attraverso l'utilizzo di documentazione scritta.
Questo ex monastero venne fondato, o meglio, rifondato nel 1077 dal conte Oderisio di nazione franca, figlio del conte Berardo, appartenente ad un ramo della famiglia dei conti dei Marsi. La vita cenobitica ebbe luogo fino al 1456, anno in cui morì l'ultimo abate regolare eletto dai monaci. In relazione alle non buone condizioni spirituali, morali e materiali del monastero, fu soppresso il cenobio. Da quel momento gli abati elessero la propria dimora nella chiesa di San Giovanni di Lucoli a L'Aquila (ora non più esistente), anziché nella residenza monastica di Collimento, determinando quel distacco tra la popolazione lucolana da una parte e l'abate dall'altro. All'interno dell'Abbazia sono di grande importanza gli affreschi presenti (rinvenuti nell'ultimo restauro) di cui alcuni attribuiti al De Litio. Particolare interesse riveste l'Organo del Farina da Guardiagrele (1569) posizionato sulla parete d'ingresso della navata centrale, come pregevoli sono anche il soffitto ligneo e gli affreschi.
Il complesso di San Giovanni Battista, danneggiato dal sisma del 2009, ed ora in restauro, per le sue peculiarità architettoniche, le valenze artistiche e l'interessante lavoro di restauro a cui è stato sottoposto è risultato al secondo posto in Abruzzo tra i luoghi del Cuore FAI edizione 2012: l'Abbazia si è posizionata 55a su n° 10.173 Luoghi del Cuore rappresentati.
Di seguito il programma della giornata:






Il programma proseguirà con la visita del Giardino della Memoria del Sisma e l'illustrazione della ricchezza delle specie botaniche che vi vegetano utili alla biodiversità. A seguire un bellissimo cammino tra i boschi verso la Chiesa di San Michele Arcangelo a Vado Lucoli, che sarà visitabile per l'occasione.
A seguire il pranzo caldo ed il laboratorio di tessitura.
Ringraziamo i docenti che illustreranno nella giornata le bellezze di Lucoli in ordine di impegno:
  • Dottoressa Giovanna Di Matteo - Storica dell'Arte, già in organico della Soprintendenza BSAE dell'Aquila.
  • Dottoressa Beti Piotto dell'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale - Dipartimento Difesa della Natura NAT BIO www.isprambiente.it.
  • Dottoressa Assunta Perilli - Laureata in Archeologia e studiosa della tessitura http://tessituraamanodiassuntaperilli.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento