venerdì 22 aprile 2016

Oggi è la Giornata della Terra: un albero ogni abitante. A Lucoli cominciamo da San Menna.

I Frassini maggiori piantati a San Menna

Il lavoro sotto la pioggia

La piantagione dei ciliegi nelle seconde file

Gli alberi aiutano a combattere il cambiamento climatico perché assorbono la CO2 dalla nostra atmosfera. In un solo anno, un acro di alberi assorbe la stessa quantità di CO2 prodotta guidando un'automobile per 42.000 chilometri. Inoltre assorbono gli odori e i gas inquinanti (ossidi di azoto, ammoniaca, anidride solforosa e ozono) e filtrano il particolato dall'aria intrappolandolo nelle foglie e nella corteccia. Ecco perché per la giornata della Terra, che si celebra oggi, l'invito è quello di piantare alberi ovunque nel mondo, con l'obiettivo di raggiungere i 7,8 miliardi di piante restituite alla Terra.
Noi lo faremo anche a Lucoli piantumando alberi di fronte alla Chiesa di San Menna.
Centinaia di iniziative avranno luogo i tutto il mondo per sensibilizzare i cittadini al rispetto dell'ambiente e raccogliere fondi per la piantumazione di alberi un po' ovunque. Ma intanto proprio oggi si incontrno a New York i rappresentanti di 165 paesi (per l'Italia ci saranno il presidente del consiglio Renzi e il ministro dell'ambiente Galletti) per firmare l'accordo sul clima di Parigi: un passaggio obbligato prima della ratiica che potrà rendere il trattato legalmente vincolante. Negli ultimi giorni si sono uniti alla lista dei firmatari altri due pezzi grossi, responsabili di una bella fetta delle emissioni globali: la Russia e il Giappone.
"Oggi firmiamo un accordo fondamentale per il futuro del Pianeta e da domani dovremo passare ai fatti", ha dichiarato Gian Luca Galletti, ministro dell'Ambiente, intervistato dal giornale Radio della Rai. "Ogni Paese si impegna con azioni all'interno del suo territorio, tenendo presente che gli Stati più poveri sono quelli che soffrono di più gli effetti dei cambiamenti climatici e per questo ci vuole una grande cooperazione. E' questa la forza dell'accordo: la consapevolezza che la sfida ai cambiamenti climatici o si vince tutti insieme o non si può vincere". "L'obiettivo - aggiunge Galletti - è quello di investire ancora di più sulle rinnovabili e il nostro Paese ha già fatto moltissimo in questo senso. Noi - ricorda - abbiamo il 17% di produzione di energie rinnovabili sul totale della produzione. Dobbiamo continuare su questa strada".
 

2 commenti:

  1. Una zona dove dovrebbe essere piantati alberi (spero non conifere) secondo me è quella della strada che dal colle va verso Roio ma anche la zona alta dietro San Giovanni battista

    Ciao
    MARCO

    RispondiElimina
  2. Grazie della risposta Marco.
    Vediamo di rendere annuale la "festa dell'albero" poi ne avremo di posti buono il suggerimento. Ci sono anche le aree verdi quella davanti a Piermichele ad esempio. Noi abbiamo 2 giardini fissi da accudire (Memoria e Rimembranza) ed è sempre un correre. Se qualcuno ci aiutasse ci uniremmo come oggi a San Menna.

    RispondiElimina