giovedì 12 novembre 2015

MILLE I SITI INQUINATI IN ABRUZZO. NELL'ELENCO DEI LUOGHI CONTAMINATI C'E' ANCHE LUCOLI.


nome: AQ230024
descrizione: L' Arco - Miniera di bauxite - LUCOLI (AQ)

Sono più di mille i siti potenzialmente contaminati, che comportano per la Regione verde dei Parchi due procedure di infrazioni pendenti davanti alla Corte di Giustizia dell'Unione europea e milioni di euro di sanzioni che lo Stato italiano è costretto a pagare. Esiste uno screening sulla base di dati dell'Agenzia regionale per la tutela dell'ambiente (Arta) che offre il quadro complessivo di discariche dismesse, ex insediamenti industriali e abbandoni abusivi di rifiuti. 
C'è anche un'area di Lucoli situata a Campo Felice, dove i nostri volontari hanno simbolicamente lavorato con un'eco pulizia tre anni fa.
Secondo il Codice dell’Ambiente, il Piano per le bonifiche sarebbe dovuto essere approvato entro il 31 dicembre 2013, pena diffida e, in caso di ulteriore inerzia, intervento in via sostitutiva del Ministro dell’Ambiente per la sua approvazione. "Il Piano dovrà prevedere l’individuazione dei siti presenti sull’intero territorio da bonificare, la modalità degli interventi, l’ordine di priorità, le modalità di smaltimento, la stima degli oneri finanziari e la relativa attuazione di specifici programmi di finanziamento triennali per la realizzazione degli interventi".
Potrà, insomma, "garantire per la prima volta una seria programmazione finora mai realizzata". Nello specifico, sono 177 le discariche di rifiuti soliti urbani chiuse, 8 quelle di inerti, 90 i siti industriali dismessi, 150 quelli potenzialmente contaminati, 580 gli abbandoni incontrollati di rifiuti, 33 discariche di rifiuti non pericolosi e tanti altri siti potenzialmente inquinati. Nella mappatura è indicato anche l'indice di pericolosità individuato dall'Arta. 
La bonifica del territorio potrebbe comportare anche un incremento occupazionale sostenibile e duraturo. Senza dimenticare che l’adozione del piano è requisito necessario per accedere ai finanziamenti nazionali.
Per saperne di più:
http://www.artaabruzzo.it/siti-contaminati.php
http://www.primadanoi.it/news/cronaca/551568/Abruzzo--Siti-inquinati--meno.html
http://www.regione.abruzzo.it/xambiente/docs/PianManualiRecupero/manualeAreeDeg.pdf

Nessun commento:

Posta un commento