lunedì 25 maggio 2015

CITTADINANZA ONORARIA DI LUCOLI A SERGIO PAOLO SCIULLO DELLA ROCCA

L’amministrazione comunale di Lucoli ha concesso la “Cittadinanza Onoraria” a Sergio Paolo Sciullo della Rocca decorato medaglia d’oro Mauriziana della Repubblica Italiana del Corpo degli Alpini per il suo impegno nella difesa del patrimonio storico culturale di Lucoli in particolare di Campo Felice, nonché per essersi prodigato a sostegno della popolazione locale in occasione del grave sisma del 6 aprile 2009 intervenendo anche a sostegno della ricostruzione di una struttura sanitaria primaria.
Sergio Paolo Sciullo già "Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana"

La cerimonia di consegna si è tenuta presso la sala consiliare del municipio di Lucoli alla presenza dei presidenti della Pro Loco e di associazioni della montagna locali. La cittadinanza è stata concessa per lo spirito altruistico e la determinazione espressa in ogni occasione dall’alpino Sergio Paolo Sciullo della Rocca che ha svolto l’incarico di delegato per gli alpini abruzzesi all’estero, oltre ad essere noto per avere realizzato numerose opere alpine e alpinistiche ed essere presidente della Libera Associazione Abruzzesi Trentino Alto Adige e di più associazioni militari e culturali in ambito nazionale.

Sciullo della Rocca vive a Bolzano ed è anche l'autore del libro sulla "Storia del Sacrario Nazionale Mauriziano d'Italia" in questo libro racconta anche il significativo contributo fornito dagli emigranti italiani residenti in Svizzera e negli Stati Uniti a sostegno della realizzazione di questa grande opera, singolare nel suo genere, con funzione di educazione permanente verso le nuove generazioni. Il testo, ricco di documenti e di immagini, parla dell'alta valenza spirituale del Sacrario di Pescocostanzo dedicato a San Maurizio Martire, protettore della gente della montagna, degli Alpini e dei Decorati mauriziani militari interforze.

Nessun commento:

Posta un commento