venerdì 25 aprile 2014

DONATE IL 5 PER MILLE A NOIXLUCOLI ONLUS. NON ABBIAMO MAI TRADITO LA FIDUCIA DI CHI CI HA AIUTATI.


Donateci il vostro 5 per Mille lo utilizzeremo per mantenere il Giardino Botanico della Memoria. 
Nel Giardino sono coltivate "Piante antiche" che costituiscono un patrimonio da salvare. 
Melo renetta aranciata - Giardino Botanico della Memoria di Lucoli
La mela zitella, la mela a cipolla, l'albicocco di Rocca Calascio, la mela romanella, la pera budino e tante altre varietà..... 
Sorbo domestico - Giardino Botanico della Memoria  di Lucoli

Non solo foche e orsi: oggi anche molte varietà di frutta sono in pericolo. 

Dal 1990, dice Coldiretti, il 75% della diversità genetica delle colture agricole è andato perduto. La Confederazione italiana agricoltori parla di un rischio che colpisce più di un quarto degli oltre 5 mila prodotti agroalimentari tradizionali italiani. Una grave perdita. Il problema è che le «specie antiche» non sono più coltivate perché hanno scarsa resa o perché non vanno più di moda. È il risultato delle leggi di mercato, che vogliono solo frutta e verdura perfette sugli scaffali, ma anche delle logiche di cementificazione, che tolgono terra alle colture. In questo quadro c’è chi resiste. "Sono piccoli agricoltori, vivaisti e associazioni che hanno fatto del recupero della biodiversità locale e della tutela dei semi una vera battaglia. In Trentino il 70-80% delle mele coltivate è Golden, una varietà di origine americana". 

C’è chi resiste: come i soci di NoiXLucoli Onlus che stanno coltivando da quattro anni 65 varietà di frutta antica dopo averle dedicate alle vittime del terremoto del 2009.

Siamo divenuti i custodi dei semi.
Per salvare i «semi antichi» lavoriamo in prima persona e con il lavoro di un'azienda agricola aquilana che realizza i lavori più impegnativi che richiedono attrezzature, le piante hanno cominciato lo scorso anno a fruttificare e noi conserviamo i semi, donandoli a chi ce li richiede, tutelando in questo modo queste specie. 
I lavori di fresatura del terreno
I costi di questa attività sono totalmente a carico di NoiXLucoli Onlus che si autofinanzia con le quote sociali e con il 5 per Mille.
Il Giardino Botanico della Memoria di Lucoli è un "monumento verde" dedicato alla comunità aiutateci a tenerlo vivo.

Nessun commento:

Posta un commento