martedì 28 gennaio 2014

31,7 MILIONI DI EURO PER LA RICOSTRUZIONE NEL 2014. LO RENDE NOTO L'UFFICIO SPECIALE PER LA RICOSTRUZIONE DEI COMUNI DEL CRATERE

LEGGIAMO DALLA STAMPA LOCALE

Il documento di programmazione triennale 2013/2015 della ricostruzione pubblica dei 56 comuni del cratere sismico vede gli enti locali quali soggetti attuatori di interventi per 126.450.000 milioni ripartiti in 60,2 milioni di euro per il 2013, 31,7 per il 2014 e 34,5 per il 2015. Lo rende noto l'Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere. 

«Già con le sole risorse di cassa disponibili dal mese di maggio del 2013, 15,8 milioni di euro - si legge in una nota - sono stati avviati alcuni progetti ritenuti prioritari nel cratere, che si sono ad oggi concretizzati in 15 bandi e altrettanti cantieri per un importo di oltre 5 milioni di euro. A questi interventi, si sono sommati gli stanziamenti per 4 milioni di euro finalizzati a dare copertura finanziaria ai bandi per la redazione dei piani di ricostruzione per quei comuni che ancora non erano provvisti di questo strumento di pianificazione economica, temporale ed urbanistica del processo di rinascita dei centri storici». 
«Allo stato attuale - si legge ancora nella nota - le risorse disponibili garantiscono copertura finanziaria ad oltre 150 interventi di ricostruzione pubblica nei Comuni del Cratere per la riparazione delle sedi comunali, dell'edilizia residenziale pubblica, dell'edilizia cimiteriale e delle infrastrutture pubbliche danneggiati dal sisma del 6 aprile 2009».
«Rimangono, inoltre, ancora da finalizzare in specifici progetti - prosegue la nota - circa 12 milioni di euro per il 2014 e 34 milioni di euro per il 2015 che al momento sono destinati alla riparazione delle reti, delle infrastrutture, degli spazi pubblici e degli immobili comunali siti all'interno della perimetrazione definita dai Pdr (Piani Di Ricostruzione). Attività non di poco conto sarà la messa in sicurezza del sottosuolo di alcuni borghi, in particolare laddove il sisma ha messo in evidenza la presenza di cavità sotterranee anche di notevole estensione sia naturali che antropiche che costituiscono una vulnerabilità per l'edilizia privata e le infrastrutture pubbliche. Tutte le informazioni e il dettaglio degli interventi che verranno realizzati su ogni Comune, sono già reperibili al link http://www.usrc.it/RicostruzionePub01.aspx. Per agevolare e potenziare le attività di monitoraggio degli interventi, in questa fase si sta procedendo all'inserimento di tutte le informazioni nel geodatabase cartografico USRC, che rappresenta il collettore di tutte le informazioni sulle attività di ricostruzione, organizzate in un Sistema Informativo Territoriale su base GIS».

16/4/2013 - Ripartizione Fondi € 120.251.806,69 (Per Area Omogenea)

Ripartizione Fondi € 9.943.667,76 (Per Comune - AO 9)
LUCOLI € 3.321.093,88
OVINDOLI € 1.370.448,69
ROCCA DI CAMBIO € 2.076.873,94
ROCCA DI MEZZO € 3.175.251,25

http://www.usrc.it/RicostruzionePri01.aspx
Per saperne di più sulle opere di ricostruzione determinate per il Comune di Lucoli ecco alcuni link:

Nessun commento:

Posta un commento