giovedì 20 settembre 2012

TODD CAMBIO VIVE A MADISON NEL WISCONSIN E CERCA LE SUE RADICI A LUCOLI


Todd Cambio
Welcome to the website of Fraulini Guitars, new instruments built by Todd Cambio of Madison, Wisconsin.

The Fraulini Guitar Company is dedicated to providing traditional musicians with instruments that are modeled after the classic designs of the true Golden Era of guitar construction, the early 20th century. All instruments are built entirely by hand, using the highest quality materials and traditional techniques such as a dovetail neck joint; hot, fresh hide glue; handmade wood purflings; and varnish finishes.
Fraulini guitars are hand built, in a traditional fashion, one guitar at a time. I started my training in my early 20s, working with an old violin builder. For the most part, my education has come from reading old technical manuals; talking with other traditional luthiers; repairing, restoring, and measuring hundreds of old guitars; and building new instruments for over ten years. I have been fortunate enough to get feedback from some of the best musicians in the business, and I've incorporated their feedback into my building. While many luthiers are about embracing advances in technology, I'm about reviving traditional techniques that have been lost to modern generations and becoming effective and efficient at using those techniques.
I still carve my own necks, cut my own inlays and make all my own parts, so there are lots of options available to suit your tastes. I enjoy working with people on selecting different options for their particular instrument. When you order a Fraulini, you are ordering a hand-made, one-of-a-kind instrument, built in a traditional style, and tailored to your specific requests.

Felix, Oscar e Leo Cambio i tre figli di Todd


Todd Cambio, il figlio più piccolo e sua moglie




Partendo dalla "Fraulini Guitars"..... comincia questa nuova storia sulla gente di Lucoli .......

Todd Cambio, titolare della "Fraulini Guitars", azienda che costruisce strumenti musicali artigianali, è alla ricerca delle sue radici e il capo della matassa della sua storia di famiglia lo porta a Lucoli, dove nacque il suo bisnonno, Domenico Cambio, il 28 settembre 1879
Domenico Cambio emigrò negli Stati Uniti nel 1902. Lui, sua moglie Caterina Tiritilli ed il figlio Orlando tornarono in Italia nel 1909 dove nacque una figlia: Antonina; altri tre figli nacquero negli Stati Uniti.

Todd non sa se Antonina sia nata a Lucoli o meno. La famiglia ripartì poi per gli Stati Uniti nel 1910.

L’Italia ha vissuto subito dopo la sua unificazione del 1860 il gravissimo problema dell’emigrazione: espulsione, abbandono, esilio forzato e definitivo. 

Paradossalmente un marchio di nascita di questo nuovo Paese, determinante per la sua identità storica e culturale posteriore: una rottura radicale. 

Alcuni storici hanno incluso in maniera decisa il tema dell’emigrazione come trauma nella storiografia italiana questo fu un modo per mettere in discussione il mito della penisola italiana come ‘culla della civiltà’ e altri stereotipi a questo legati e produrre, di conseguenza, una visione più aperta e etica della storiografia e dell’identità culturale e nazionale, la stessa che Todd sta ricercando volendo essere cittadino italiano.

“Perché correte in America? Ma vi può essere un’America più bella del vostro paese [...]? – No, - rispondeva il contadino; - l’Italia è l’America per voi, non per noi; noi lavoriamo, c’impoveriamo e crepiamo; voi vi arricchite”. Queste righe sono tratte da un saggio pieno di spunti narrativi dello statista Francesco Saverio Nitti (1868-1953), intitolato L`emigrazione italiana e i suoi avversari. Nel testo affiorano, due miti antagonistici, forti e comuni: quello dell´Italia (“il vostro paese”) e quello dell'America (“L´America per voi”, cioè il mito dell´America). Si tratta, evidentemente, di miti di segno contrapposto e contraddittorio. Italia “terra di briganti e eroi”, come lo stesso Salvemini scrive in un significativo saggio (“Briganti e eroi”) e l´America paese della libertà di Tocqueville, del progresso tecnologico e sociale e, per i diseredati europei, mito del paese dove si potrà realizzare il sogno della terra agognata: sogno tipico dei durissimi anni dell´emigrazione di massa di fine secolo, ma non circoscritto a quei tempi. 
La famiglia di Domenico Cambio, sulla spinta del bisogno, si mosse dall'Abruzzo: da Lucoli e da Scontrone, ove nacque la moglie Caterina Tiritilli, per seguire il sogno americano.
Todd Cambio, di seconda generazione nata negli Stati Uniti, si sente ancora un "italiano di transizione", vuole la cittadinanza italiana e sta certificando le sue origini. 
Soprattutto vuole conoscere la sua terra, cioè Lucoli ed è per questo motivo che ci ha contattato per avere supporto in questo percorso di ricerca di archivio ma, soprattutto, per vivere di persona il suo "archivio della memoria" familiare che la sua famiglia gli ha lasciato: racconti di vita tradizionali italiana, il gusto dei piatti tipici e le usanze caratteristiche, i luoghi delle vecchie fotografie e tanto altro. Todd porterà con se simbolicamente, a Lucoli, uno scrigno che il suo bisnonno gli ha lasciato e che custodisce la memoria di piccole e grandi storie della propria famiglia. Una memoria familiare dal valore inestimabile, tramandata da generazioni, conservata da chi porta sulle spalle un vissuto segnato da profondi strappi laceranti carichi di simboli, metafore, riti ed icone familiari che chissà se saranno poi così vere.
Siamo onorati di raccogliere questo appello, faremo il nostro massimo, per riabbracciare questo figlio lontano di Lucoli, facendogli scoprire le bellezze del territorio che, speriamo, riuscirà ad amare come noi.
Domenico Cambio 
Caterina Tiritilli Cambio

Dalle pagine di questo blog lanciamo un appello a chiunque abbia tracce storiche della famiglia Cambio, ci scriva o tramite noi, incontri Todd che sarà a Lucoli la seconda settimana di ottobre. Vi riportiamo alcune sue parole:
"It is very hard for me to get answers from Italian officials when I send emails from the U.S".
It would be wonderful if you published a story with the photos.  Every little bit helps.
I look forward to meeting  you and being introduced to Abruzzo.

Saluti Cordiale,
Todd"

4 commenti:

  1. Hello Todd Cambio, I am from Lucoli and currently live in Tivoli, half way between Rome and L'Aquila. Even if we do not know anyone with your surname, we would be happy to meet you when you are in Italy. If you will not have time to meet on your trip, we visit Wisconsin every couple of years where my wife has family in Portage and Platteville as we are interested in knowing more about your art.
    Roberto Soldati & Catherine Green

    our site is www.3dmaker.it
    http://robertosoldati.blogspot.it/
    e-mail iaf.images@gmail.com

    RispondiElimina
  2. Ciao Roberto,
    I am only in Lucoli for three days this time. Then I go up to Emiglia Romagna to see relatives from another part of my family. If you come to Wisconsin, please get in touch. I would be very happy to meet you and show you my shop and my work.
    Saluti,
    Todd

    RispondiElimina
  3. Hallo Tod! My grand greatfather was from Lucoli (now I live near Tivoli - Roma) and 4 sons and 1 daughter went in Unitede States and Canada from 1911 until 1925 and more. They celebrate the Reunion of Family every 5 years and are very close. I have used a website to search: http://www.mytrees.com/ (very interesting, I found many interesting things there such as the name of the ship on which they traveled and the layout of the area that had the Government of Canada. Excuse me for my english

    RispondiElimina
  4. Thanks for ones marvelous posting! I definitely
    enjoyed reading it, you will be a great author.I will make certain to bookmark your blog
    and definitely will come back someday. I want to encourage that you continue your
    great work, have a nice evening!

    my web-site; web page ()

    RispondiElimina